0 0
Biscotti rustici alle ciliegie

Condividi nel tuo social network:

Oppure condividi questo indirizzo

Ingredienti

600 g farina 00
80 g burro senza lattosio lattosio <0,01
200 g uova 4 uova
240 g zucchero
350 g ciliegie denocciolate
1 bustina per dolci lievito
10 foglioline fresche menta
13 Giugno 2021

Biscotti rustici alle ciliegie

Caratteristiche:
  • Lactose Free
Cucina:

I biscotti come li faceva la nonna!

  • 3 ore
  • Facile

Procedimento

Le ciliegie nella cultura mondiale.

Come quasi ogni prodotto gastronomico, anche le ciliegie racchiudono, nella loro rossa e perfetta forma, tante storie e leggende.

I ciliegi in giappone.

I ciliegi, si sa, sono l’albero più amato in giappone. I fiori di ciliegio (anche se si tratta di quello ornamentale e non da frutto) si chiamano sakura. Il popolo giapponese li ama perchè sono delicati e fragili, proprio come lo è l’esistenza umana.

Narra una leggenda che all’origine dei tempi i ciliegi avessero fiori bianchi candidi.

Ma un giorno l’imperatore fece seppellire i samurai caduti in battaglia sotto gli alberi di ciliegio. Il loro sangue penetrò nella terra e gli alberi lo assorbirono dalle radici. Così i petali dei fiori di cliegio divennero rosa, nutriti del sangue di quei nobili guerrieri.

Da allora ogni anno in Giappone si festeggia l’Hanami, la stagione della fioritura.

 

La ciliegia nella mitologia.

Avvicinandoci alla nostra cultura, nella mitologia greca la ciliegia era la pianta sacra a Venere.  E così ancora oggi, leggenda narra che le ciliegie portino fortuna agli innamorati.

Tanto che in alcune zone d’Italia, come ad esempio alcuni paesi della Sicilia, le coppie si promettono amore eterno sotto i ciliegi in fiore.

Che meraviglia!

Nelle leggende e mitologia sassoni, infine, si narra che all’interno degli alberi di ciliegie si nascondono le divinità che proteggono i campi.

Per questo ogni contadino non può mancare di piantare almeno un albero di ciliegie.

 

ph. Canva

 

Le ciliegie e i biscotti.

Mi piace introdurle così, con un po’ di “affabulazione”, le ciliegie!

Per farle amare ancora di più da chi le adora come me, e farle magari piacere a chi non le mangia.

Ciliegie! Io non posso farne a meno e ad ogni stagione di raccolta, eccomi intenta a preparare marmellate, sciroppi, ciliegie sotto grappa e altre ricette utili a gustare le ciliegie in ogni stagione!

Torte e biscotti poi sono quanto di più buono si possa fare con le ciliegie. Basta “armarsi” di un po’ di pazienza per denocciolarle, ma poi si può davvero sbizzarrire la fantasia!

L’altro giorno avevo voglia di biscotti, ma non volevo un prodotto troppo carico di zuccheri.

Ho guardato le ciliegie appena raccolte e… perchè no?!

Ho preparato questi biscotti rustici alle ciliegie (rustici perchè non sono troppo dolci, e sono veloci e facili da fare).

Ottimi a colazione o anche come spuntino, perchè più che dei biscotti sembrano quasi un pan dolce.

 

La ricetta dei biscotti rustici alle ciliegie.

Le fasi di preparazione dell’impasto dei biscotti.

Lava e asciuga le ciliegie, tagliale a metà ed elimina il nocciolo.

Poi lava e asciuga le foglie di menta e tagliale a listarelle.

Adesso separa i tuorli dagli albumi e monta gli albumi a neve in una ciotola con l’aiuto di friste elettriche.

Lascia da parte gli albumi e, in un’altra ciotola, lavora i tuorli con lo zucchero, fino a ottenere un composto bianco e montato.

Unisci al composto il burro a temperatura ambiente (deve essere morbido) lavorando bene fino a che si è ben amalgamato al composto.

Poco a poco versa ora metà della farina, continuando a lavorare.

Quando la farina si è amalgamata, unisci gli albumi, le ciliegie e le foglioline di menta e mescola bene l’impasto con l’aiuto di un cucchiaio.

Aggiungi infine, sempre poco a poco, il resto della farina e il lievito, utilizzando un cucchiaio o una spatola.

 

Il periodo di riposo dell’impasto dei biscotti alle ciliegie e la cottura.

Lascia l’impasto nella ciotola dove lo hai lavorato e mettilo a riposare in frigo per 2 ore.

Trascorso il tempo, tira fuori l’impasto dal frigo e con le mani forma delle palline irregolari.

Poggiale man mano su una teglia che avrai precedentemente ricoperto con carta da forno.

Preriscalda il forno a 180° e fai cuocere per 15 minuti.

I biscotti sono pronti quando sono dorati e si crepano un poco. Risulteranno morbidi e leggeri.

(Visitata 30 volte, 1 visite oggi)
precedente
Uovo nuvola
successiva
Linguine al limone, dragoncello e melanzane bianche

Aggiungi un commento

Continuando la navigazione in questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. ulteriori informazioni

L'utilizzo dei cookie da parte di questo sito permette di dare all'utente una migliore esperienza di navigazione. Se continui a navigare sul sito cliccando su "Accetto" dai il consenso all'utilizzo.

Chiudi