0 0
Torta all’acqua con i fichi

Condividi nel tuo social network:

Oppure condividi questo indirizzo

Ingredienti

150 gr farina di farro
350 gr farina 00
70 gr olio di oliva
1 bustina lievito
400 gr acqua
1 fialetta essenza di vaniglia
3 cucchiai marmellata di fichi
q.b. fichi
16 agosto 2019

Torta all’acqua con i fichi

Caratteristiche:
  • Lactose Free
  • Vegano
Cucina:

Un dolce leggerissimo ma goloso, adatto a tutte le ore e per tutta la famiglia!

  • 1 ora circa
  • Intermedio

Procedimento

Voglia di un dolce gustosissimo ma leggero? Questa torta all’acqua con marmellata di fichi e fichi freschi allora la dovete proprio provare!

E’ un dolce facilissimo e veloce da fare: niente uova, niente burro, niente latte! Solo acqua, farina, olio di oliva, lievito, marmellata e fichi.

Forza ai fornelli! Seguite la ricetta.

Pesate tutti gli ingredienti e divideteli in vari contenitori, pronti per essere usati.

In una ciotola versate l’acqua e l’olio e frullate con delle fruste elettriche. Aggiungete l’essenza di vaniglia e poi lo zucchero, continuando a lavorare con le fruste.

Ora unite poco alla volta, con l’aiuto di un cucchiaio, le due farine e il lievito.

Mescolate continuamente e aggiungete farina solo dopo che quella di prima si è ben amalgamata.

L’impasto della vostra torta è pronto! Mettete da parte le fruste elettriche. Unite all’impasto tre cucchiai di marmellata di fichi e mescolate bene con un cucchiaio.

Prendete la tortiera (io ho fatto una ciambella), imburratela (con burro vegetale o senza lattosio) e infarinatela. Versatevi l’impasto.

A questo punto prendete i fichi freschi, sbucciateli (se sono piccoli e teneri potete lasciare anche un po’ di buccia) e tagliateli a metà o in quatto parti e disponeteli sopra l’impasto.

Preriscaldate il forno a 180 gradi e infornate.

Fate cuocere per 40 minuti circa, la torta è cotta quando il bordo si stacca dalla pentola.

Una volta che la torta è cotta sfornatela e lasciatela raffreddare.

Toglietela dalla tortiera quando è ben fredda, disponetela su un piatto e… gustate!

gazpacho di recupero
precedente
Gazpacho di recupero
Porcina alla triestina
successiva
Porcina alla triestina con patate in tecia

Aggiungi un commento

Continuando la navigazione in questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. ulteriori informazioni

L'utilizzo dei cookie da parte di questo sito permette di dare all'utente una migliore esperienza di navigazione. Se continui a navigare sul sito cliccando su "Accetto" dai il consenso all'utilizzo.

Chiudi