0 0
Radici amare gratinate al forno

Condividi nel tuo social network:

Oppure condividi questo indirizzo

Ingredienti

500 g radici amare di Soncino
100 g parmigiano 30 mesi
1 bicchiere aceto bianco
50 g olio di oliva
q.b. sale
q.b. pepe
3 Gennaio 2022

Radici amare gratinate al forno

Caratteristiche:
  • Lactose Free
Cucina:

Le radici amare della salute!

  • Porzioni 4
  • Facile

Procedimento

L’inverno è un mese ricchissimo di vegetali nutrienti e salutari da portare in tavola. Uno di questo sono le radici amare.

foto radici amare di Soncino

Cosa sono le radici amare.

Le radici amare di Soncino, piccolo comune in provincia di Cremona da cui prendono il nome, appartengono alla famiglia del radicchio, del topinambur e del tarassaco, che si chiama “asteracea”.

E’ una varietà di cicoria, un tempo molto diffusa, soprattutto nel nord Italia, perchè è molto resistente al freddo. La diffusione delle radici è andata poi pocco a poco diminuendo; oggi la produzione è abbastanza limitata ma fortunatamente qualcuno le sta riscoprendo.

Io stessa le ho scoperte per caso, ma me ne sono subito innamorata.

Le proprità delle radici di Soncino.

Le radici amare hanno una forma simile alle carote, ma possoo essere molto più lunghe; inoltre hanno un colore molto chiaro, tra il bianco e il beige.

Sono ricche di vitamine, in particolare quelle del gruppo B e vitamina C. Ma sono anche un’importate fonte di minerali: magnesio, potassio, fosforo, manganese, calcio, sodio e ferro.

Hanno una funzione depurativa per l’organismo e calmante per l’apparato intestinale: aiutano la digestione e contribuiscono alla buona salute dell’intestino.

Infine, il loro consumo è consigliato per un migliore assorbimento del ferro.

Come cucinarle.

Le radici amare di Soncino sono… molto amare!

Possono essere consumate semplicemente lessate e condite con olio di oliva e sale. Per affievolire maggiormente la nota amara, in cottura vi consiglio di aggiungere un po’ di aceto o del limone.

Dopo la cottura in acqua sono un ottimo piatto anche gratinate in forno. Ed ecco allora la mia ricetta: alle radici ho abbinato anche della bieta cotta avanzata ail giorno prima!

 

Come preparare le radici amare gratinate.

Taglia le due estremità alle radici amare. Poi pelale e tagliale a metà.

Mettile in una pentola capiente con abbondante acqua e versa nell’acqua un bicchiere di aceto bianco oppure, in alternativa, il succo di un limone.

Porta a bollore e fai lessare le radici. Hanno un cuore fibroso e duro dunque tasta la cottura pizzicandole con le punte di una forchetta. Non ci impiegherannno comunque meno di 15-20 minuti.

Quando sono cotte scolale.

Prendi una teglia da forno e posiziona al suo interno le radici dopo averle tagliate a metà per lungo.

Sala, pepa, condisci con un filo di olio di oliva extravergine e poi spolvera abbondante formaggio parmigiano.

Io ho aggiunto anche della bieta cotta che mi era avanzata.

Metti in forno a 200 gradi e sforma quando si è formata sulla superficie una crosticina dorata (circa 10 minuti).

 

(Visitata 503 volte, 1 visite oggi)
Foto presnetazione filetti di persico e ombrina su purea di piselli
precedente
Filetti di persico e ombrina su purea di piselli
foto della torta al cioccolato e banana
successiva
Torta al cioccolato e banana senza lattosio e senza uova

Aggiungi un commento

Continuando la navigazione in questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. ulteriori informazioni

L'utilizzo dei cookie da parte di questo sito permette di dare all'utente una migliore esperienza di navigazione. Se continui a navigare sul sito cliccando su "Accetto" dai il consenso all'utilizzo.

Chiudi