0 0
Pasta alla Norma senza lattosio

Condividi nel tuo social network:

Oppure condividi questo indirizzo

Ingredienti

2 melanzane tonde viola
120 gr pasta penne o subiotti rigati
30 gr cipolla
1/2 spicchio aglio
130 gr polpa di pomodoro
80 gr ricotta salata di pecora
q.b. olio di oliva
q.b. basilico
q.b. sale
q.b. pepe
14 gennaio 2018

Pasta alla Norma senza lattosio

servita in melanzana viola svuotata

Caratteristiche:
  • Lactose Free
Cucina:

Ricetta quanto più fedele alla tradizione ma senza lattosio!

  • 2 ore
  • Porzioni 2
  • Intermedio

Procedimento

La pasta alla Norma, un classico della tradizione culinaria italiana, da me rivisitata in versione senza lattosio. Ho usato della ricotta di pecora salata, molto più digeribile e più povera di lattosio; a me non crea problemi, se voi non tollerate nemmeno i formaggi di pecora potete modificare ulteriormente la ricetta usando delle scagliette di parmigiano stagionato (privo di lattosio) al posto della ricotta.

La preparazione delle melanzane

Prendete due grosse melanzane tonde viola, lavatele bene e asciugatele. Tagliate la parte superiore a mo’ di coperchio, mettetelo da parte, e poi svuotate la polpa con l’aiuto di un coltello e un cucchiaio, stando ben attenti a non rovinarla perché poi dovrete tagliarla a cubetti il più possibile regolari.

Spolverate di sale l’interno delle due melanzane svuotate e lasciatele riposare coperte con un canovaccio.

Mettete in uno scolapasta i dadini di melanzane, salate, mischiateli con le mani e lasciatele poi scolare dall’acqua, anch’esse coperte con un canovaccio, per circa un’ora.

Il sugo per la pasta alla Norma

Trascorso il tempo di riposo delle melanzane, accendete il forno a 80 gradi; ponete le melanzane svuotate e i “coperchi” su di una teglia ricoperta da carta da forno e lasciate cuocere lentamente mentre preparate il sugo. Vi accorgerete che saranno cotte quando vedrete che la buccia si è scurita e la polpa rimasta è morbida (attenzione a non stracuocerle perché devono rimanere intere e un po’ sode per contenere la pasta).

Sbucciate cipolla e aglio e tritateli finemente. Versate un filo di olio in una padella capiente e rosolate lentamente, e mescolando spesso per non bruciarli, l’aglio e la cipolla.

Una volta rosolati, unite le melanzane a dadini, cuocete cinque minuti e poi versate la polpa di pomodoro, salate e pepate. Abbassate la fiamma e fate cucinare, aggiungendo dopo 10 minuti qualche foglia di basilico.

In circa 30 minuti il vostro sugo sarà pronto.

Pasta alla Norma servito in melanzana

Mentre il sugo cuoce grattugiate grossolanamente la ricotta di pecora (o il parmigiano) e mettete a bollire l’acqua salata per la pasta.

Quando l’acqua bolle buttate la pasta e portate a cottura. Nel frattempo avrete spento il forno.

Scolate la pasta e spadellatela nella padella con il sugo aggiungendo una manciata di ricotta.

Prendete il piatto, ponetevi al centro la melanzana svuotata, riempitela con la pasta e spolveratevi sopra un altro po’ di ricotta di pecora stagionata. Decorate con una foglia di basilico o qualche fogliolina di origano fresco.

carciofi con spada limone e senape
precedente
Spada al limone e senape in cuori di carciofo
Uovo in camicia COP
successiva
Uovo in camicia su crema di broccoli e ceci senza lattosio

Aggiungi un commento

Continuando la navigazione in questo sito, acconsenti all'utilizzo dei cookie. ulteriori informazioni

L'utilizzo dei cookie da parte di questo sito permette di dare all'utente una migliore esperienza di navigazione. Se continui a navigare sul sito cliccando su "Accetto" dai il consenso all'utilizzo.

Chiudi